Fiera Internazionale del Tartufo Bianco d’Alba: la Guida Completa

Le Langhe sono una regione situata nel nord-ovest dell'Italia, tra le province di Cuneo e Asti. Sono famose per la loro produzione di vino, tartufo, nocciole e formaggi.

Fiera Internazionale del tartufo bianco d’Alba: la Guida Completa.

Sapevi che nel comune di Alba, in Piemonte, ogni anno si tiene una delle fiere gastronomiche più famose d’Italia? Stiamo parlando della Fiera Internazionale del Tartufo Bianco d’Alba, molto più di una sagra, un evento imperdibile per gli amanti del buon cibo e la sintesi perfetta di sapori autentici. Per due mesi, da Ottobre a Novembre, la città si trasforma in un paradiso per i buongustai, tra eccellenze, stand, degustazioni, show cooking e molto altro ancora, il tutto all’insegna del tartufo bianco, il re indiscusso della tavola. Se anche tu vuoi vivere un’esperienza culinaria indimenticabile, ecco tutto quello che devi sapere sulla Fiera del Tartufo Bianco d’Alba.

Data di inizio della 93° Fiera Internazionale del Tartufo Bianco 2023

Se non vedi l’ora di partecipare alla celebre Fiera Internazionale del Tartufo Bianco d’Alba, preparati perché i cancelli si aprono il primo weekend di Ottobre! Per la precisione, quest’anno la fiera inizia sabato 7 Ottobre e termina domenica 3 Dicembre.

Durante queste cinque settimane Alba, cuore della fiera, diventa la capitale mondiale del tartufo e una delle principali vetrine dell’alta gastronomia mondiale. Centinaia di stand e bancarelle invadono la città, proponendo il pregiato tartufo bianco d’Alba insieme a deliziosi prodotti tipici piemontesi come il vino Barolo, il formaggio Castelmagno, la nocciola Tonda Gentile e molto altro.

Se vuoi assaporare queste prelibatezze e ammirare (o acquistare!) i tartufi più grandi, non perderti il weekend di apertura. I primi giorni sono anche i migliori per trovare le code più corte e i prezzi più bassi. Ricorda che i tartufi aumentano di prezzo man mano che la stagione procede!

Durante la fiera puoi anche partecipare a show cooking, degustazioni guidate, visite alle cantine e persino corsi di cucina. Insomma, cinque settimane piene di opportunità per scoprire i sapori unici delle Langhe. Cosa stai aspettando? Prenota subito il tuo viaggio ad Alba per vivere la magia della Fiera del Tartufo.

Calendario della Fiera del Tartufo Bianco d’Alba, 93ª edizione

La Fiera del Tartufo Bianco d’Alba si svolge ogni anno, di solito tra Ottobre e Novembre. È il momento perfetto per visitare Alba e gustare il suo tartufo bianco pregiato. Ecco le date da segnare sul calendario:

  • La fiera inizia tra il primo ed il secondo weekend di Ottobre. Quest’anno il 7 Ottobre 2023. 
  • Dura circa due mesi, fino alla prima domenica di Dicembre. Il 3 Dicembre 2023 chiuderà i battenti l’edizione di quest’anno. 

Durante la fiera, Alba si trasforma in un paradiso per gli amanti del tartufo e del buon cibo. Puoi:

  • Acquistare tartufi freschi, prodotti al tartufo e altri deliziosi prodotti tipici piemontesi tra gli stand. 
  • Assaggiare menu a base di tartufo nei numerosi ristoranti e osterie della città. 
  • Partecipare alle esperienze di “caccia al tartufo” nei boschi con un trifolao e il suo cane. 
  • Seguire show cooking, degustazioni guidate e altri eventi dedicati al tartufo. 

Costo biglietto

Il biglietto d’ingresso per accedere alla fiera costa 5,25 euro per gli adulti e 3,5 euro per i ragazzi fino a 12 anni non compiuti. I bambini fino a 4 anni possono entrare gratuitamente. Consente di visitare gli stand, partecipare ad alcuni eventi e avere sconti nei ristoranti. È possibile acquistare il biglietto in loco oppure online sul sito ufficiale della fiera per evitare code.

Insomma, durante la Fiera del Tartufo Bianco d’Alba c’è solo l’imbarazzo della scelta. Visitarla almeno una volta nella vita è d’obbligo per qualsiasi amante del buon cibo. Che aspetti? Prenota subito il tuo viaggio ad Alba!

Il momento ideale per visitare Alba durante la stagione del tartufo

Il momento migliore per visitare Alba durante la stagione del tartufo è Ottobre e Novembre. Questi mesi autunnali sono il culmine della stagione della raccolta dei tartufi, il che significa che ci sarà un’abbondanza di tartufi bianchi d’Alba freschi in mostra e in vendita in tutta la città.

Più tartufi, prezzi migliori

Poiché Ottobre e Novembre sono i mesi di punta per la produzione di tartufi, ci saranno più tartufi disponibili e i prezzi tenderanno ad essere un po’ più bassi, il che rende questo il momento perfetto per acquistare e gustare questo prezioso fungo. Durante il resto dell’anno, i tartufi diventano più scarsi e i prezzi salgono alle stelle.

Atmosfera vivace

In Ottobre e Novembre, la città di Alba si anima con la frenesia della stagione del raccolto. I ristoranti propongono menu a base di tartufo, le strade si riempiono di bancarelle che offrono tartufi freschi, olio di tartufo e altri prodotti derivati. Ma non è solo il tartufo a essere protagonista: eventi come la “Rievocazione Storica”, il tradizionale “Palio degli Asini”, corsi di cucina con chef rinomati, analisi sensoriali del tartufo e cooking shows arricchiscono il programma. L’atmosfera è elettrizzante, con l’intera città che celebra questo prodotto pregiato attraverso una serie di eventi, degustazioni e feste dedicate al Re dei Funghi.

Clima mite

Il clima di Alba in autunno è generalmente molto piacevole, con temperature miti e poco piovoso. Questo rende più piacevole passeggiare per la città e partecipare alle numerose attività all’aperto associate alla Fiera del Tartufo. Il clima estivo caldo è svanito, rendendo il periodo di Ottobre-Novembre un momento ideale per esplorare la regione.

In breve, Ottobre e Novembre sono i mesi perfetti per unirsi alle celebrazioni del tartufo bianco d’Alba. C’è un’atmosfera magica in città, con tartufi in abbondanza e prezzi accessibili, eventi divertenti e un clima perfetto per esplorare. Se vuoi vivere la Fiera del Tartufo

Attività e curiosità ad Alba durante la Fiera del Tartufo

Durante la Fiera del Tartufo di Alba, ci sono molte attività e curiosità da scoprire in città.

Mercati e degustazioni

Oltre al Mercato Mondiale del Tartufo Bianco, ad Alba ci sono tanti mercatini dove puoi trovare prodotti tipici come formaggi, salumi, dolci, vini e molto altro. Puoi anche partecipare a degustazioni guidate di vini, cioccolato e altri prodotti tipici.

Visite guidate

Ad Alba ci sono molti luoghi interessanti da visitare. Puoi fare visite guidate ai sotterranei medievali, al Museo Diocesano, alla Chiesa di San Domenico, al Palazzo Comunale e al Duomo di San Lorenzo. Se vuoi conoscere meglio la storia e la cultura di Alba, le visite guidate sono un ottimo modo per farlo.

Eventi collaterali

Durante la Fiera del Tartufo ci sono anche molti eventi collaterali come spettacoli, concerti, conferenze, cene di gala e manifestazioni sportive. Tra questi, il Palio degli Asini e la Marcia del Tartufo sono due eventi molto popolari.

Enogastronomia

Oltre al tartufo bianco, ad Alba puoi assaggiare molte altre specialità enogastronomiche come tajarin, brasato al Barolo, bunet, gianduiotto e tanto altro. I ristoranti e le osterie in città propongono menu a base di tartufo e piatti tipici piemontesi. È anche l’occasione perfetta per degustare i grandi vini delle Langhe come Barolo, Barbaresco e Dolcetto.

Insomma, durante la Fiera del Tartufo Bianco d’Alba c’è solo l’imbarazzo della scelta. Non resta che venire e godersela!

Alla scoperta del Tartufo Bianco d’Alba: Dove trovarlo e perché è unico

Il tartufo bianco d’Alba è unico per il suo aroma inconfondibile e il sapore delicato. Cresce spontaneamente nelle colline delle Langhe, nelle province di Cuneo e Asti, Patrimonio Mondiale dell’UNESCO.

Dove si trova

Il tartufo bianco d’Alba predilige un ambiente fresco e umido, ricco di nutrienti. Il terreno ideale è composto da terriccio, argilla, calcare e humus. I boschi di querce e tigli offrono l’habitat perfetto per la sua crescita. Le zone più rinomate per la raccolta del tartufo bianco d’Alba includono Alba, Roddi, Montà, Grinzane Cavour, Castiglione Falletto, Serralunga d’Alba e Monforte d’Alba.

Perché è speciale

Il tartufo bianco d’Alba è molto pregiato per le sue caratteristiche uniche:

  • Ha un aroma inebriante che ricorda il burro, la nocciola e il sottobosco. 
  • Il sapore è delicato e non troppo persistente. Si sposa perfettamente con i piatti della tradizione piemontese come tajarin, fonduta e brasato. 
  • La stagione della raccolta è breve, da Ottobre a gennaio. La sua rarità lo rende ancora più prezioso. 
  • Deve essere consumato fresco, entro pochi giorni dalla raccolta per apprezzarne a pieno le qualità organolettiche. 
  • È considerato il “re dei tartufi” e uno dei prodotti tipici d’eccellenza del Piemonte. 

Il tartufo bianco d’Alba è un tesoro della gastronomia italiana da scoprire, e la Fiera Internazionale del Tartufo Bianco d’Alba è l’occasione perfetta per farlo!

L’importanza del Piemonte nel Mercato Mondiale del Tartufo

Il Piemonte è una regione chiave per il mercato mondiale del tartufo bianco d’Alba. Questa regione italiana ospita infatti la Fiera Internazionale del Tartufo Bianco d’Alba, la più grande fiera dedicata al tartufo bianco al mondo.

Ogni anno, migliaia di visitatori provenienti da tutto il mondo si riversano ad Alba, in Piemonte, per partecipare a questa famosa fiera. L’evento attira sia gli appassionati di tartufo che i turisti in generale, grazie alla bellezza della città di Alba e delle colline di Langhe, Roero e Monferrato.

In occasione della fiera potrai assaggiare ed acquistare alcuni dei migliori tartufi d’Alba, che crescono nelle colline intorno alla città. I ristoranti di Alba offrono menu speciali a base di tartufo durante la fiera, con piatti come tajarin al tartufo, uova al tegamino con tartufo e brasato al tartufo. Prodotti gastronomici gourmet, tra le mani di grandi chef!

Il Piemonte produce oltre il 50% del tartufo bianco commerciato a livello globale. La qualità e l’abbondanza dei suoi tartufi, insieme alla Fiera Internazionale del Tartufo Bianco d’Alba, hanno reso questa regione italiana un punto di riferimento per gli amanti del tartufo di tutto il mondo.

Se vuoi assaggiare il miglior tartufo bianco d’Alba nel suo habitat naturale, il Piemonte è il posto giusto. Durante la fiera, o anche in qualsiasi altro periodo dell’anno, vale la pena visitare Alba e le sue colline per un’esperienza culinaria indimenticabile.

Domande Frequenti

  1. Quando inizia la Fiera del tartufo ad Alba? 
    • La 93esima edizione della Fiera Internazionale del Tartufo Bianco d’Alba inizia il 7 Ottobre 2023. 
  2. Quanto costa l’ingresso alla Fiera del Tartufo di Alba? 
    • Il prezzo del biglietto per gli adulti è di 5,25 euro. Per i ragazzi fino a 12 anni non compiuti, il costo è di 3,5 euro. I bambini fino a 4 anni possono entrare gratuitamente. 
  3. Cosa si può fare ad Alba durante la fiera del tartufo? 
    • Durante la Fiera del Tartufo, i visitatori possono partecipare a degustazioni, cooking show, e laboratori del gusto. Inoltre, possono esplorare il Mercato Mondiale del Tartufo Bianco, assaporare specialità gastronomiche piemontesi, e partecipare a numerosi eventi enogastronomici. 
  4. Quando si svolge la Fiera del Tartufo? 
    • La Fiera del Tartufo Bianco d’Alba si svolge ogni anno, solitamente tra Ottobre e Novembre. Nel 2023, il periodo è quello che va dal 7 Ottobre al 3 Dicembre. 
  5. Quando andare ad Alba? 
    • L’autunno è un momento magico per visitare Alba. Oltre alla celebre Fiera del Tartufo, la città si anima di colori e sapori, offrendo un’atmosfera unica. Durante questa stagione, puoi anche immergerti nella storia di Alba: dalle vestigia della sua epoca romana al Centro Studi Beppe Fenoglio, che racconta l’intreccio tra letteratura, storia e arte. La Chiesa di San Domenico e il Mudi – Museo Diocesano sono luoghi imperdibili, dove arte e storia coesistono. 
  6. Quanto dura la Fiera del Tartufo di Alba? 
    • La Fiera del Tartufo Bianco d’Alba 2023 dura quasi due mesi. 
  7. Dove si trova il tartufo bianco d’Alba? 
    • Il tartufo bianco d’Alba cresce spontaneamente nelle colline delle Langhe, Roero e Monferrato, nelle province di Cuneo e Asti, aree riconosciute come Patrimonio Mondiale dell’UNESCO. 
  8. Qual è la storia della Fiera del Tartufo Bianco d’Alba? 
    • La Fiera del Tartufo Bianco d’Alba ha una lunga storia che risale al 1929. Ogni anno, la fiera celebra la nuova edizione, attirando appassionati di tartufo e gastronomia da tutto il mondo.
  9. Quali sono le principali attrazioni della Fiera del Tartufo? 
    • Oltre al Mercato Mondiale del Tartufo Bianco, la fiera offre cooking show, eventi gastronomici, degustazioni di vino e prodotti tipici, laboratori del gusto, e l’occasione di scoprire le specialità enogastronomiche del Piemonte.
  10. Quali sono le principali attrazioni della Fiera del Tartufo? 
    • La Fiera si svolge principalmente all’interno del Cortile della Maddalena, nel cuore della città di Alba, ma ci sono eventi e attività correlate in tutta la città e nelle colline circostanti delle Langhe e del Roero.

Conclusione

Se stavi pensando di organizzare un viaggio in Piemonte in autunno, ora sai che i fine settimana di Ottobre e Novembre sono il momento giusto per visitare Alba. Potrai gustare il pregiato tartufo bianco d’Alba e divertirti tra le bancarelle e gli stand della fiera. Assapora un piatto di tajarin o uova al tartufo, fai un giro tra i vigneti delle Langhe e scopri i tesori enogastronomici di questa magnifica terra. La fiera del tartufo è un’esperienza unica che ti permetterà di vivere Alba in tutta la sua autenticità. Cosa stai aspettando? Prenota subito il tuo viaggio e lascia che i profumi e i sapori del tartufo bianco ti rapiscano.

Prenota subito

Scroll to Top